Svetoslav Minkov
Accadde a Lampadeforia
Traduzione dal bulgaro di Roberto Adinolfi
eSamizdat 2005 (III) 2-3, pp. 421-424
Scarica il Pdf solo di questa traduzione [73 Kb]
[Dall'incipit della traduzione]
Aprite un qualsiasi atlante e cercate il paese di Lampadeforia. Oddio, perderete solo il vostro tempo, perché Lampadeforia non è riportata da nessuna carta geografica.
E tuttavia Lampadeforia esiste. E non solo esiste, ma è perfino popolata da uomini in tutto simili a quelli che abitano altri paesi civili. I lampadeforiesi conoscono Spencer e Beethoven, l'aereo, la radio, il calcio e il tango. E come noi abitano in alti edifici di cemento, vanno al cinema, pagano le tasse, si sposano, fanno a botte, si moltiplicano secondo la regola comune dell'etica civile: in una parola, i lampadeforiesi sono splendide persone.
[...]












 
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli