Archivio rivista
Le Info
Compagni di Strada
 
Indice dell'ultimo numero: eSamizdat 2010-2011
Il samizdat tra memoria e utopia.
L’editoria clandestina in Cecoslovacchia e Unione
sovietica nella seconda metà del XX secolo

A cura di Alessandro Catalano e Simone Guagnelli

Questo numero di eSamizdat è stato realizzato nell’ambito di un progetto di ricerca di Ateneo finanziato dall’Università di Padova intitolato Tra memoria e utopia: il samizdat come simbolo della cultura europea. Storia, confini, prospettive (CPDA087493). Il volume riprende i contributi scritti dell’omonimo convegno internazionale tenutosi, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Padova e del Dipartimento di Lingue e Letterature Anglo-Germaniche e Slave della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Padova, presso la Sala Nievo del Palazzo del Bo dell’ateneo patavino dal 30 maggio all’1 giugno 2011. Il portale realizzato nell’ambito dello stesso progetto, nel quale sono tra le altre cose reperibili gli indici delle più importanti riviste samizdat e tamizdat ceche e russe, è consultabile all’indirizzo http://www.maldura.unipd.it/samizdat/.
Naturalmente anche in questo caso non sarebbe stato possibile portare a termine un progetto di queste dimensioni senza la collaborazione di molte persone. I nostri ringraziamenti vanno in primo luogo a Francesca Lazzarin, che ci ha aiutato in più occasioni, e agli altri traduttori di alcuni dei testi (Claudia Criveller, Maria Isola, e Massimo Maurizio). Ringraziamo inoltre Bianca Sulpasso e Massimo Tria che hanno moderato due sezioni del convegno. La nostra riconoscenza va poi a Craig Cravens e Fiona Clare Dalziel per la revisione dei testi in inglese. Benché fuori tempo massimo, inviamo la nostra particolare gratitudine a Václav Havel che poco prima della sua scomparsa ci ha autorizzato a tradurre e pubblicare il suo testo del 1987 con il quale abbiamo deciso di chiudere questo volume.


* Paolo Nori, Un intervento variopinto, pp. i-vii
[Versione PDF]
Introduzione
* Alessandro Catalano, Simone Guagnelli, “La luce dell’est: il samizdat come costruzione di una comunità parallela”, pp. 5-17
[Versione PDF]
Archeologia del samizdat
* Valentina Parisi, “Samizdat: problemi di definizione”, pp. 19-29
[Versione PDF]
* Tomáš Glanc, “Il samizdat come medium”, traduzione dal ceco di Francesca Lazzarin, pp. 31-40
[Versione PDF]
* Annalisa Cosentino, “Forme del samizdat”, pp. 41-47
[Versione PDF]
* Andrej Ar'ev, “Le preferenze estetiche del samizdat”, traduzione dal russo di Maria Isola, pp. 49-53
[Versione PDF]
* Jiřina Šiklová, “Il samizdat come mezzo di stratificazione sociale e possibilità di sopravvivenza della cultura di una nazione. L’esempio della Cecoslovacchia negli anni 1969-1989”, traduzione dal ceco di Alessandro Catalano, pp. 55-64
[Versione PDF]
* Stanislav Savickij, “Andergraund e andegraund: forme alternative al sistema nella cultura non ufficiale di Mosca e Leningrado”, traduzione dal russo di Francesca Lazzarin, pp. 65-72
[Versione PDF]
Il samizdat culturale russo
* Massimo Maurizio, “Poesia non ufficiale del periodo stalinano: le premesse del samizdat letterario in Unione sovietica”, pp. 73-84
[Versione PDF]
* Michail Ajzenberg, “Il samizdat dagli anni Sessanta agli anni Settanta (commento a due manufatti)”, traduzione dal russo di Claudia Criveller, pp. 85-89
[Versione PDF]
* Alessandro Niero, “Né in samizdat né in tamizdat né altrove: il ‘caso’ Zimnjaja počta di Iosif Brodskij”, pp. 91-104
[Versione PDF]
* Vladislav Kulakov, “Aleksandr Soprovskij e il suo ruolo nella poesia samizdat degli anni Settanta e Ottanta”, traduzione dal russo di Massimo Maurizio, pp. 105-117
[Versione PDF]
* Claudia Criveller, “‘Io sono il padrone del mio sogno’. Evgenij Charitonov e la letteratura del sottosuolo come costruzione dell'io”, pp. 119-133
[Versione PDF]
* Stefano Garzonio, “Arkadij Severnyj – il bardo del magnitizdat”, pp. 135-138
[Versione PDF]
Il samizdat culturale ceco
* Jiří Gruntorád, “La letteratura samizdat cecoslovacca. Una passeggiata attraverso il sottosuolo letterario e non solo”, traduzione dal ceco di Alessandro Catalano, pp. 139-144
[Versione PDF]
* Sylvie Richterová, “Etica ed estetica del samizdat nel periodo della ‘normalizzazione’ in Cecoslovacchia”, pp. 145-163
[Versione PDF]
* Stefania Mella, “Le polemiche dei senza potere: la revisione del ruolo del dissidente all’interno di Charta 77”, pp. 165-175
[Versione PDF]
* Martin Machovec, “Ideological Orientation and Political Views and Standpoints of Representatives of the Czech Underground Culture, 1969-1989 (Underground and Dissidence – Allies or Enemies?)” pp. 177-188
[Versione PDF]
Case editrici, almanacchi e riviste
* Vjačeslav Dolinin, “Riviste di Leningrado non sottoposte a censura dalla metà degli anni Cinquanta agli anni Ottanta”, traduzione dal russo di Simone Guagnelli, pp. 189-200
[Versione PDF]
* Marco Sabbatini, “Il caso Ostrova (1982)”, pp. 201-208
[Versione PDF]
* Francesca Lazzarin, “Samizdat e traduzione letteraria a Leningrado. Il caso di Predlog (1984-1989)”, pp. 209-218
[Versione PDF]
* Zbyněk Fišer, “Samizdat journals published in Brno in the 1980s”, translated from Czech by Pavla Kopečná, pp. 219-232
[Versione PDF]
* Michal Přibáň, Alena Přibáňová, “I rapporti di Sixty-Eight Publishers con il samizdat cecoslovacco e la concorrenza con le altre case editrici dell’emigrazione”, traduzione dal ceco di Alessandro Catalano, pp. 233-238
[Versione PDF]
Il samizdat e la repressione
* Andrea Gullotta, “Il samizdat e il tema della repressione sovietica: una ricostruzione storica tra criticità e punti di domanda”, pp. 239-246
[Versione PDF]
* Petra Čáslavová, “Czechoslovak Prisoner Samizdat in 1948–1989”, translated from Czech by Daniel Dolenský, pp. 247-259
[Versione PDF]
Il samizdat e l'Italia
* Alessandro Catalano, “Il samizdat tra dialogo e monologo. Le attività editoriali di Zdeněk Mlynář e la scelta degli interlocutori”, pp. 261-280
[Versione PDF]
* Francesco Caccamo, “Listy. Tra emigrazione, contestazione interna e opinione pubblica internazionale”, pp. 281-301
[Versione PDF]
* Valentine Lomellini, “Uno sguardo nuovo sul dissenso sovietico? La politica culturale del Pci tra gli anni Settanta e Ottanta”, pp. 303-309
[Versione PDF]
* Antonín J. Liehm, “La biennale del dissenso culturale”, pp. 311-315
[Versione PDF]
* Simone Guagnelli, “Rane, elefanti e cavalli. Vittorio Strada e la Biennale del 1977”, pp. 317-329
[Versione PDF]
In presa diretta
* Václav Havel, “Una puntualizzazione sul samizdat. Qualche commento al telefono (1987)”, traduzione dal ceco di Alessandro Catalano, pp. 331-334
[Versione PDF]
eSamizdat
Rivista quadrimestrale (peer-reviewed) di culture dei paesi slavi
Registrata presso la Sezione per la Stampa e l'Informazione del Tribunale civile di Roma. N° 286/2003 del 18/06/2003 ISSN 1723-4042
Direttore responsabile: Simona Ragusa
A cura di: Alessandro Catalano e Simone Guagnelli
Comitato scientifico: Giuseppe Dell'Agata, Nicoletta Marcialis, Paolo Nori, Jiří Pelán, Gian Piero Piretto, Stanislav Savickij

esamizdat[at]esamizdat.it
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli