Giuseppe Dell'Agata
La questione della lingua presso i cechi: le apologie del ceco nell'ultimo quarto del XVIII secolo
[1972]
eSamizdat 2004 (II) 1, pp. 69-78
Scarica il Pdf solo di questo articolo
[Dall'incipit dell'articolo]

L'ultimo quarto del XVIII secolo rappresenta per i cechi e per quelli che erano allora chiamati gli "slavi d'Ungheria", analogamente a quanto accade del resto per gran parte dei popoli d'Europa, una fase di transizione durante la quale una serie di riforme di vasta portata, che incidono sulla distribuzione del potere, inteso nelle sue forme più diverse, tentano di adattare il vecchio mondo feudale, con le sue rigide strutture sociali, alle esigenze, assai più dinamiche di una nuova classe in ascesa: la borghesia.
[...]












 
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli