La pagina di Ilaria Remonato
 
Notesbiografiche
Ilaria Remonato è nata a Vicenza nel 1976. Si è laureata presso l’Università degli Studi di Verona nel 2001, con una tesi comparata di letteratura russa e inglese dal titolo “Il vampiro nella tradizione letteraria inglese e russa dell’Ottocento”.
Dopo la laurea ha vinto un assegno di ricerca biennale presso l’Università degli Studi di Verona (Dipartimento di Germanistica e Slavistica) nell’ambito del progetto di ricerca “Strutture asimmetriche nei dizionari bilingui russo-italiani e italiano-russi in prospettiva glottodidattica”. In questo contesto, ha lavorato sui dizionari bilingui russo-italiani e su alcuni aspetti legati al raffronto fra le difformità dei due sistemi linguistici, soprattutto in relazione alla traduzione letteraria. Ha frequentato il Dottorato di ricerca in “Letterature e scienze della letteratura” (XIX ciclo) presso l’Università di Verona, e nel 2007 ha conseguito il titolo con una tesi sull’opera di Venedikt Erofeev (“Tra movimento e stasi: polisemia del viaggio in Moskva-Petuški di Venedikt Erofeev”).
Ha partecipato ad alcuni convegni internazionali e pubblicato contributi nel campo della linguistica e della letteratura russa; attualmente i suoi interessi vertono sul campo della letteratura russa del XX secolo, della traduzione letteraria e della comparazione (letteratura russa e anglo-americana).




Bibliografia
Articoli
Sulle tracce dell’autore: Moskva-Petuški di V. Erofeev, «Europa Orientalis», XXIII/2004: 2, pp. 209-229.
I dizionari bilingui russo-italiano/italiano-russo nella lessicografia recente, «Rivista italiana di linguistica e dialettologia» (RILD), VI, 2004, pp. 209-225 .
Considerazioni introduttive a una caratterizzazione delle particelle enfatiche in russo, «eSamizdat», 2005 (III) 1, pp. 107-115.
A. P. Čechov, Il violino di Rotschild, tr. italiana di Ilaria Remonato, «Slavia», XIV, luglio-settembre 2005, pp. 189-197.
Похмелюга и другие лингвокультурологические трудности перевода русской литературы на итальянский язык, (Il termine pochmeljuga e altre difficoltà linguistico-culturologiche nella traduzione della letteratura russa in lingua italiana), in Язык-культура-сознание. Международный сборник научных трудов по лингвокул-турологии; Language-Culture-Mentality. International Issues of Linguoculturology, Samara, Izdatel’stvo Samarskoj gumanitarnoj akademii, Centr Meždunarodnych Svjazej, 2005, pp. 186-192.
“Il violino di Rotschild” ieri e oggi, «Slavia», XV, 1, 2006, pp. 96-107.
Русско-итальянский/итальянско-русский двуязычный словарь в современной лексикографии: сравнительный анализ последних изданий (Il dizionario bilngue russo-italiano/italiano russo nella lessicografia contemporanea: analisi comparativa delle edizioni più recenti), in Das Russische in zweisprachigen Wörterbüchern: Internationale Fachtagung, Magdeburg, 18.-22.5.2005, a cura di Renate Belentschikow, Frankfurt am Main; Berlin; Bern; Bruxelles; New York; Wien, Vergleichende Studien zu den slavischen Sprachen und Literaturen, Bd. 13, Lang, 2006, pp. 181-202.
Le forme brevi nel mondo artistico di Venedikt Erofeev, in Forme brevi, frammenti, intarsi, a cura di Stefano Genetti, Primo quaderno del Dottorato in Letterature Straniere e Scienze della Letteratura, Università degli Studi di Verona,Verona, Fiorini, 2006, pp. 319-336.
How to translate Russian Contemporary Literature? Some observations on specific cases of linguistic and cultural difference (Italian and English), in Konceptosfera-Diskurs-Kartina mira, Meždunarodnyj sbornik naučnych trudov po lingvokulturologii, Samara, Izdatel’stvo Samarskoj gumanitarnoj akademii, Centr Meždunarodnych Svjazej, 2006, pp. 134-143.
Tra movimento e stasi: polisemia del viaggio in Moskva-Petuski di Venedikt Erofeev, Tesi di Dottorato in Letterature e Scienze della Letteratura, XIX ciclo, Università degli Studi di Verona, a. a. 2006-2007.
Recensioni
Venedikt Erofeev, Tra Mosca e Petuški (Poema), traduzione dal russo e cura di Mario Caramitti, Roma, Fanucci, 2003. Mosca-Petuški e altre opere, cura e traduzione di Gario Zappi, Milano, Feltrinelli, 2004, Università degli Studi di Verona, «Quaderni di Lingue e letterature straniere», 29/2004, pp. 159-164
InseSamizdat
Articoli
“Dalla tana del coniglio bianco all’električka: gli echi di Alice nel paese delle meraviglie nella scrittura di Venedikt Erofeev”, eSamizdat 2007 (V) 3, pp. 157-169
[Versione in PDF]
Recensioni
O. Figes, La danza di Nataša. Storia della cultura russa (XVIII-XX secolo), traduzione dall’inglese di Mario Marchetti, Einaudi, Torino 2004, eSamizdat 2005 (III) 1, pp. 283-285
N. Lugovskaja, Il diario di Nina, traduzione di E. Dundovich, cura e postfazione di E. Kostioukovitch, Frassinelli, Milano 2004, eSamizdat 2005 (III) 2-3, pp. 514-515
A. Radiščev, Viaggio da Pietroburgo a Mosca, traduzione di B. Sulpasso, Voland, Roma 2006, eSamizdat 2006 (IV), pp. 54-55
A. Šenle, Podlinnost´ i vymysel´ v avtorskom samosoznanii russkoj literatury putešestvij. 1790-1840, traduzione dall’inglese di D. Solov´eva, Akademičeskij proekt, Sankt-Peterburg 2004, eSamizdat 2006 (IV), pp. 87-89
S. Volkov, Stalin e Šostakovič. Lo straordinario rapporto tra il feroce dittatore e il grande musicista, traduzione dall’inglese e dal russo di B. Osimo, Garzanti, Milano 2006, eSamizdat 2007 (V), pp. 368-370

 
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli