Caterina Cecchini
 
Notesbiografiche
Caterina Cecchini ha terminato nel 2006 il dottorato in Filologia e Letterature Comparate dell’Europa Centro Orientale presso l’Università La Sapienza, con una tesi su Vjačeslav Ivanov e gli intellettuali italiani, dove ricostruiva, in base a fonti archivistiche e pubblicazioni, gli anni di esilio italiano di questo scrittore.
Sempre su questo tema ha pubblicato su Russica Romana nel 2004 (XI) l’articolo “Su una lettera inedita di Vjačeslav Ivanov a Benedetto Croce” e una recensione alla biografia ivanoviana firmata da Sergej Averincev. Caterina Cecchini ha anche presentato alcuni lavori su Europa Orientalis e collaborato con la rivista di arte contemporanea Lux-flux proto-type. Su questo periodico ha scritto di Il’ja Kabakov, costruttivismo, soc-art e arte della Russia postsovietica, talvolta dialogando con personalità come Viktor Misiano. Da un anno cura per il network Blogosfere il blog Samovar - sorsi di cultura russa, ambizioso progetto di divulgazione-volgarizzazione di cultura e byt russi.
Bibliografia
InseSamizdat
Recensioni
V. Strada, Autoritratto autocritico. Archeologia della rivoluzione d'Ottobre, Liberal Edizioni, Roma 2004, eSamizdat 2004 (II) 3, pp. 261-262
P. Deotto, Stanitsa Tèrskaja. L’illusione cosacca di una terra. (Verzegnis, ottobre 1944 – maggio 1945), Paolo Gaspari Editore, Pasian di Prato 2005, eSamizdat 2006 (IV), pp. 96-97

 
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli