La pagina di Alessandro Ajres
 
Notesbiografiche
Alessandro Ajres (Torino, 1974) si è laureato all'università di Torino nel luglio del 2000 con una tesi dal titolo La pittura nella prosa di Gustaw Herling-Grudziński. Dal settembre al novembre 1996 soggiorna a Regensburg, in Germania, presso l’istituto Horizonte per approfondire lo studio della lngua e della letteratura tedesca. Nel febbraio del 1998 usufruisce di una borsa di studio Polonicum invernale offerta dal Ministero degli Esteri italiano del periodo di tre settimane presso l’università di Varsavia. Nell’ottobre del 1999 usufruisce di una borsa di studio di sei mesi offerta dal Ministero degli Esteri italiano presso l’università Jagiellonica di Cracovia. Nell’ottobre 2000 ottiene l’idoneità al concorso del CNR di Torino per un programma di studi su minoranze etniche. Dal novembre 2000 svolge il dottorato di Slavistica presso l’Università degli Studi di Torino, che concluderà nel gennaio 2004 con la tesi: Verso l’avanguardia: poesia, arti visive e teatro nella letteratura polacca degli anni 1917-1923. Nel corso dell’anno accademico 2000/2001 tiene un ciclo di lezioni dedicato alla letteratura polacca contemporanea presso l’Università degli Studi di Torino. Nel febbraio del 2001 usufruisce di una borsa di studio di tre mesi offerta dal Ministero degli Esteri italiano presso l’università Jagiellonica di Cracovia. Nel novembre del 2002 usufruisce di una borsa di studio di otto mesi offerta dal Ministero degli Esteri italiano presso l’università Jagiellonica di Cracovia. Attualmente collabora con l’istituto di studi storici Gaetano Salvemini di Torino nell’ambito del progetto: Polonia tra passato e futuro, per cui collabora alla realizzazione del catalogo della mostra "Il 'Costruttivismo' in Polonia. Percorsi e deviazioni di un'avanguardia" curata da Silvia Parlagreco.
Bibliografia
Articoli
Czesław Miłosz, La terra di Ulro, L’Indice, 2001, 9, p. 44.
Witold Gombrowicz, Gli indemoniati, L’Indice, 2001, 12, p. 46.
Gustaw Herling, Breve racconto di me stesso, L’Indice, 2002, 1, p. 29.
Halina Poświatowska, Racconto per un amico, L’Indice, 2002, 4, p. 47.
Wisława Szymborska, Taccuino d’amore, L’Indice, 2002, 6, p. 35.
Alessandro Ajres, Piero Cazzola, "Leskov in viaggio da Pietroburgo a Parigi", Slavia, 2001, 3, pp. 109-117.
"La terra di Ulro", Slavia, 2001, 3, pp. 212-215.
Gaetano Platania, Il viaggio politico – Il caso di Michele Casimiro Radziwiłł, Bollettino del C.I.R.V.I., 2001, 1, pp. 165-166.
"Algerina Neri, Uno schiavo inglese nella Livorno dei Medici", Bollettino del C.I.R.V.I., 2001, 1, pp. 166-167.
"La presenza di Stendhal nell’opera di Gustaw Herling-Grudziński", AA.VV., Mélanges offerts à V. Del Litto, Torino 2003, pp. 571-582.
InseSamizdat
Traduzioni
Wojciech Kuczok, Ël Diav, a cura di Alessandro Ajres, eSamizdat 2007 (V) 1-2, pp. 413-417
Stanisław I. Witkiewicz, Cocaina, eSamizdat 2004 (II) 1, pp. 113-117
Introduzioni a traduzioni
"Witkiewicz tra droghe e oblio", eSamizdat 2004 (II) 1, pp. 113-114
Recensioni
G. Herling-Grudziński, Requiem per il campanaro, traduzione di V. Verdiani, postfazione di F.M. Cataluccio, L’ancora del mediterraneo, Napoli 2003, eSamizdat 2004 (II) 1, p. 195
T. Kantor, La classe morta, a cura di L. Marinelli e S. Parlagreco, Libri Scheiwiller, Milano 2003, eSamizdat 2004 (II) 2, pp. 307-308
Storia della letteratura polacca, a cura di L. Marinelli, Einaudi, Torino 2004, eSamizdat 2004 (II) 2, pp. 311-313
M. Patricelli, Le lance di cartone. Come la Polonia portò l'Europa alla guerra, Utet, Torino 2004, eSamizdat 2004 (II) 3, pp. 262-264
D. Masłowska, Prendi tutto, traduzione di C. Borsani Ucci, Frassinelli, Milano 2004, eSamizdat 2005 (III) 1, pp. 256-258
W. Szymborska, Discorso all’ufficio oggetti smarriti, traduzione e postfazione di P. Marchesani, Adelphi, Milano 2004, eSamizdat 2005 (III) 1, pp. 275-277
G. Herling-Grudziński, La notte bianca dell’amore, traduzione di V. Verdiani, L’ancora del mediterraneo, Napoli 2004, eSamizdat 2005 (III) 2-3, pp. 494-497
R. Kapuściński, Taccuino d'appunti, traduzione e cura di S. De Fanti, Forum, Udine 2004, eSamizdat 2005 (III) 2-3, pp. 520-522
Ch. Shmeruk, Breve storia della letteratura yiddish, traduzione e cura di L. Quercioli Mincer, Voland, Roma 2003, eSamizdat 2005 (III) 2-3, pp. 537-539
Warszawa 1944 – i 63 giorni dell’insurrezione, a cura di K. Jaworska, BLU edizioni, Torino 2005, eSamizdat 2005 (III) 2-3, pp. 556-558
G. Herling-Grudziński, Il pellegrino della libertà, introduzione e cura di M. Herling, L’ancora del mediterraneo, Napoli 2006, eSamizdat 2006 (IV), pp. 42-43
A. Stasiuk, Jadąc do Babagad, Wydawnictwo Czarne, Wołowiec 2004, eSamizdat 2006 (IV), pp. 55-57
M. Krajewski, Morte a Breslavia, traduzione di V. Parisi, Einaudi, Torino 2007, eSamizdat 2007 (V) 3, p. 358-359
Paweł Huelle, Mercedes-Benz. Da alcune lettere a Hrabal, traduzione di R. Belletti, Voland, Roma 2007, eSamizdat 2007 (V) 3, p. 356-358
Gosti

 
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli