Ritmo, stile, conservazione. Alcune considerazioni sulla tipologia delle byliny russe
eSamizdat 2005 (III) 1, pp. 97-106
Scarica il Pdf solo di questo articolo [152 Kb]
[Dall'incipit dell'articolo]

Gli studiosi del folclore, secondo R. Jakobson, distinguono due tipi di epica russa: la bylina e il canto storico. La bylina è proiettata verso un passato più distante ed eroico, iperbolico e solenne, il canto storico, invece, ha più l'aspetto di una cronaca della semplice realtà. La bylina è un canto epico tramandato oralmente e messo per iscritto in seguito. Il nome bylina deriva dal passato del verbo byt' [essere], indica il racconto di ciò che è stato, ed è di origine dotta, perché presso i cantori, per lo più contadini, circolavano termini più comuni come stariny, starinuški, starinki, dall'aggettivo staryj [antico].
[...]











 
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli