Il russo in vetrina.
Indagini sulla lingua dei partecipanti a Za steklom
eSamizdat 2004 (II) 2, pp. 27-33
Scarica il Pdf solo di questo articolo
[Dall'incipit dell'articolo]

Negli ultimi quindici anni si è sviluppato un dibattito molto vivace sulle tendenze evolutive del russo contemporaneo. Numerosi studi sono stati dedicati all’analisi dei processi in atto nella lingua. Per limitarci alle monografie in russo sull’argomento ricordiamo i lavori di Gorbačevi, Kostomarov, Ferm, Duličenko, degli studiosi coordinati da Zemskaja, la raccolta di contributi curata da Širjaev, l’analisi di Šapošnikov, le ricerche coordinate da Kryssin, l’importante lavoro di Valgina. Una nuova monografia di un gruppo di studio dell’Istituto Vinogradov dell’Accademia Russa delle Scienze è in corso di stampa con il titolo Aktivnye processy v russkom jazyke na rubeže vekov. Tenendo presenti le diverse tendenze evolutive emerse nelle analisi degli studiosi, nei paragrafi che seguono si cercherà di verificare la presenza di tratti linguistici innovativi all’interno del russo parlato dai giovani che partecipano al reality show Za steklom. I partecipanti, tutti di età compresa tra i ventuno e i ventiquattro anni, ovvero nati tra il 1977 e il 1980 in quella che era l’Unione Sovietica, sono cresciuti negli anni della perestrojka, per diventare adulti nella Russia di Putin. Gli studiosi della lingua dei giovani ritengono che uno dei tratti che maggiormente la contraddistinguono sia la forte accelerazione della dinamica linguistica, molto più accentuata di quella del linguaggio adulto. Abbiamo quindi ipotizzato che le tendenze di sviluppo del russo contemporaneo si dovessero manifestare in misura più evidente nella lingua della giovane generazione post-perestrojka, quella dei partecipanti a “Za steklom”. L’analisi è stata condotta su un corpus (inedito) costituito dalle trascrizioni di circa tre ore di registrazioni, per un totale di 31468 parole. I fenomeni presi in considerazione in questo studio sono di natura sintattica e lessicale.
[...]












 
© eSamizdat 2003-2016, Alessandro Catalano e Simone Guagnelli